Archivi categoria: Uncategorized

Linq Esempi

Caricare un dictionary di liste usando direttamente linq

Function addToDic(dic As Dictionary(Of Integer, List(Of Integer)), chiave As Integer, valore As Integer) As Integer
  If dic.ContainsKey(chiave) Then
     dic(chiave).Add(valore)
  Else
     Dim li As New List(Of Integer)
     li.Add(valore)
     dic.Add(chiave, li)
  End If
  Return 1
End Function
Dim dic As New Dictionary(Of Integer, List(Of Integer))
Dim tot = (From r In insieme Select addToDic(dic, CInt(r.campochiave), CInt(r.campovalore))).Count

Costruzione di una struttura complessa a partire da una relazione db complessa, implementata con fk su db:
Utenti ->(a molti) -> Azioni -> (a uno) -> TipoAzioni
(tipi anonimi/entity framework)

Dim Query = (From r In UTENTI Select New With {r.ID, r.DATA_UTENTE, r.NOME, r.COGNOME, Key .azi = r.AZIONI.Select(Function(k) New With {k.ID_AZIONE, k.DATA_AZIONE, k.TIPO_AZIONE.NOME_TIPO})}).ToList

La teoria delle finestre rotte

Sabato e domenica, un manipolo di genitori ha provveduto a imbiancare le classi della scuola media, o come si dice adesso secondaria di primo grado, Enrico Fermi di San Giuliano Milanese, con materiali messi a disposizione dal Comune e la partecipazione della dirigenza dell’istituto. Come era prima e come è diventata dopo è documentato nelle foto allegate.

L’operazione è stata un successo nell’effetto finale, ma sta alimentando polemiche per via della scarsa partecipazione dei genitori (diciamo un 15% delle famiglie… ovviamente a macchia di leopardo: nella sezione di mia figlia la partecipazione è stata di gran lunga superiore, mentre i genitori delle terze classi non si sono proprio visti. E’ comprensibile: i loro figli godranno classi dignitose solo per un mese ancora!), per il ruolo dell’amministrazione pubblica che, trovandosi in condizioni difficili, ha mostrato la crisi del sistema paese, per l’azione da crumiri dei partecipanti che hanno tolto lavoro alle maestranze ufficiali ecc. Insomma il solito ginepraio di opinioni contrastanti, ciascuna nel suo piccolo coerente, che trasforma in dialettica da bar qualunque discussione sulla “cosa pubblica”.

Non intendo dare giudizi sulle scelte di chi è venuto e chi non è venuto e, premettendo che con mia moglie abbiamo partecipato in misura contenuta rispetto ad alcuni mirabili stakanovisti e che, confesso, inizialmente non volevo proprio partecipare, riassumo perché alla fine ho cambiato idea:

  1. Per far capire a mia figlia quanto tengo a lei e quanto tengo a che possa stare in un posto bello
  2. Per far capire a mia figlia quanto ritengo che sia importante la scuola e quanto deve considerarla un luogo “nostro”
  3. Perché avevo voglia di sentirmi come al tempo del servizio civile: giovane e utile
  4. Perché, come Rudolph Giuliani, sono un convinto sostenitore della Teoria delle Finestre Rotte (LINK) 

Perché era una cosa che andava fatta? Mia figlia mi ha raccontato di come sono rimasti a bocca aperta i suoi compagni entrando in classe, di come erano stupiti e felici. Credo sia una ragione sufficiente a spazzare via ogni polemica.

Altre foto QUI

1 2 3 4 5